A come Aceto Balsamico: dal Baccalà Marinato a Bottura

da | Gen 15, 2016 | Alfabeto del Gusto

L’aceto balsamico è un prodotto antico, già noto nella Roma degli imperatori, da sempre legato al territorio di Modena e dell’Emilia Romagna.

Mosto d’uva fermentato con aggiunta di aceto più o meno invecchiato e affinatura in legno sono alla base di uno dei prodotti italiani più amati nel mondo.

L’aceto balsamico, spesso, piace anche ai non amanti dell’aceto, grazie al profumo delicato e al gusto agrodolce.

Aceto-Balsamico-Chef-Massimo-Bottura-Alfabeto-Del-Gusto-Ristorante-Officina-Pietrasanta

Sicuramente Chef Bottura, nella sua Osteria Francescana, utilizza solo Aceto Balsamico Tradizionale di Modena…

Buono non solo per il palato!

L’aceto balsamico è ricco di sali minerali (potassio, calcio, magnesio e fosforo) ed è un antibatterico e un antivirale naturale. Se questo non bastasse a farti venir voglia di una bella insalata ben condita, sappi che contiene anche molti antiossidanti, tra i primi nemici dei radicali liberi e  favorisce il senso di sazietà oltre ad avere proprietà digestive!

Uso in cucina

Non solo utilizzato al posto dell’aceto comune, il prezioso liquido emiliano è diventato, ormai da molti anni, una presenza irrinunciabile tra le mani degli chef di tutto il Paese: ottimo per preparare salse e riduzioni, perfetto per accompagnare formaggi ben stagionati e frutta fresca, spesso si trova anche in abbinamento con il gelato!

Aceto-Balsamico-Ricetta-ColCavolo-Alfabeto-Del-Gusto-Ristorante-Officina-Pietrasanta

Nicol, foodblogger di Colcavolo, lo utilizza per impreziosire la carne salada…. perché non provarlo sul Manzo di Pozza della Garfagnana!?


 

All’Officina l’aceto balsamico fa la sua entrata tra gli antipasti, diventando il protagonista della glassa che accompagna il Baccalà Marinato!

Scopri tante ricette e tante curiosità in più, visitando il sito del Consorzio Aceto Balsamico di Modena!

 

SEGUICI